Come scegliere un notebook: ecco tutto quello che c’è da sapere

0
1417

Il vostro computer portatile si è appena rotto e avete deciso di acquistarne uno nuovo? Ecco che nella vostra testa cominciano ad accumularsi dubbi su dubbi: quali sono gli aspetti principali da considerare nella scelta di un nuovo notebook? È chiaro come le caratteristiche da tenere in considerazione siano numerose e, in modo particolare, c’è da combinarle poi con le proprie necessità.

Il primo passo è quello di capire quale sia lo scopo per cui utilizzate il notebook? Vi serve per l’ufficio, ma fondamentalmente lo usate esclusivamente per lavorare con dei software di videoscrittura come Excel o Word? O il vostro lavoro vi porta, invece, a creare e modificare filmati oppure a realizzare immagini? Per ogni esigenza, di conseguenza, c’è una soluzione più adatta: date un’occhiata a questa selezione dei migliori notebook su tekworld e sicuramente troverete un modello che risponde alle vostre esigenze.

Gli elementi tecnici da considerare nella scelta di un notebook

Una delle caratteristiche più importanti da considerare è certamente la CPU. In parole povere, il processore. In questo caso, maggiore è la potenza, maggiori saranno le prestazioni che il notebook sarà in grado di garantire all’utente.

Per i neofiti, un piccolo appunto: un processore può essere formato da uno o più core, mentre la misurazione della velocità avviene in GHz. La presenza di più core fa la differenza o no? La risposta è affermativa, dato che più core garantiscono una potenza di calcolo superiore e riducono il pericolo di surriscaldare il notebook. I produttori di processori più famosi in tutto il mondo sono AMD e Intel.

Tra gli altri fattori da valutare con attenzione troviamo la memoria RAM. La prima cosa da fare è quella di evitare di fare confusione con la memoria generale di un pc. Il consumo di RAM avviene con qualsiasi programma, ma sono di solito i videogiochi quelli ad impegnare maggiormente la memoria, così come tutti quei programmi di video editing o di grafica.

Spostando l’attenzione sull’hard disk, si tratta della memoria interna del notebook: rappresenta quello spazio che viene messo a disposizione per poter memorizzare i vari dati, sia che si tratti di programmi che di file. I notebook che appartengono alla fascia media presentano un hard disk con memoria compresa tra 250 e 500 GB, mentre quelli al top di gamma riescono a proporre anche 1 TB.

Ricordiamo sempre, però, come l’hard disk sia una memoria facilmente espandibile, potendo acquistare un supporto esterno. Meglio prediligere un hard disk SSD piuttosto che HDD. I vantaggi? Un hard disk SSD è più rapido e resistente, anche se più costoso.

La valutazione di GPU e schermo

Un’altra caratteristica da considerare è la GPU, ovvero il livello che caratterizza la scheda grafica. Attenzione, però: si tratta di una specifica tecnica che può fare la differenza nella scelta del notebook solo ed esclusivamente se fate spesso ricorso a dei programmi per il gaming oppure l’editing video o della grafica.

In questi ultimi casi, la soluzione migliore da fare è quella di scegliere delle schede video di alta gamma.Infine, un altro elemento che deve essere tenuto in considerazione è quello che riguarda lo schermo. Il display è una delle componenti più interessanti da valutare per chi acquista un notebook per il gaming, piuttosto che lo utilizza spesso per la visione di film e serie tv.

Chi sfrutta il notebook per lavorare con dei programmi di grafica piuttosto che per il gaming, dovrà scegliere un notebook con un’elevatissima risoluzione video.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here